Polaroiders selection #0

  Qualche mese fa, ho mandato alcune delle polaroid che avevo scattato nelle sezioni di ritratto alla “Call for artist #0: ritratto” di Polaroiders; e con mio immenso stupore sono stata selezionata per la pubblicazione. Ne sono estremamente orgogliosa e felice,  il lavoro di Carmen Palermo e Alan Marcheselli è stato mastodontico, e per questo a

365 project – il primo e unico

Nel 2014 avevo iniziato un progetto ambizioso che per via di eventi a me noti – ma molto ingnoto è il perché è successo – mi sono ritrovata col dover abbandonare. Passati i primi mesi di caos, mi sono ritrovata a pensare che ero stata davvero stupida a perdere una tale occasione. Decisi allora, che per  penitenza avrei fatto il mio primo

Swantje

Era da tanto che desideravo provare a fare dei ritratti con una luce dura, ma un po’ per via degli impegni e un po’ per il lavoro non riuscivo a organizzare un set tutto mio, quando ho incontrato Swantje per pianificare le foto, mi è sembrata l’occasione e la persona giusta per proporle questo “esperimento”. Con noi hanno

Al tempo di Photoshop con scotch e forbici

Ancor prima del chiacchierato “Lato B” della Kardashian su Paper Magazine, negli anni ’80 Jean-Paul Goude senza phothoshop, ci ha meravigliosamente “ingannati” con la copertina di Island Life di Grace Jones Benché pensassimo che la poliedrica e imponente Grace potesse l’impossibile – o almeno lo pensavo io a quell’epoca –  la copertina è frutto dell’ingegnoso DIY del fotografo, che per far assume alla modella, la non proprio

L’attesa – Giusy Ferreri

Uno dei lavori più interessanti di quest’anno sono state le fotografie per il booklet de “L’Attesa” di Giusy Ferreri. Come se non bastasse la sola notizia a farmi girare in tondo agitando le mani ed urlando al panico, le mie foto sarebbero state precedute dalla copertina assegnata a Alessandro Gerini. Ora, potete immaginare, l’immenso girotondo

Sicilia, passo e chiudo

Non faccio vacanza da più di un anno, ho accontentato ogni singolo cliente con dovizia ed attenzione, ma ora sono davvero arrivata alla frutta e mi prendo qualche giorno di riposo. Da domani sarò ufficialmente irreperibile, torno nella terra che più di un anno fa mi ha stregata e questa volta ci ritorno per più

Vittoria

Vittoria ha un viso meraviglioso e quando ho saputo che avrei avuto l’occasione di fotografarla non stavo più nella pelle! Ci siamo accordate per un pomeriggio di foto in un parco meraviglioso pieno di fiori. E anche se non ve ne siete accorti, pare che la Lombardia, stanca del solito clima, abbia deciso di trasferirsi in